Header Image - Right Shoes Blog

Daily Archives

2 Articles

Egyptian, Roman or Greek foot.. which category do you belong to?

PiediNot everyone can wear the same pair of shoes, this is because everyone has a characteristic and different shape foot (often the left foot has a different shape and size than the right).
Usually, feet can be classified into three different types.

The Egyptian foot is the most common in Italy and is characterized by toes with decreasing length, from big toe to little toe. Who has this shape should ensure a proper space to the big toe and choose shoes for shoes with comfortable toe-end , but close – fitting to the heel.

The front of the Roman foot is a bit squat and wide. The first three toes are of the same length, while the others usually are smaller. In that case pointed shoes, shoes too tight and in general those with high heels aren’t recommended, because they push forward the forefoot, reducing the space in the extremity and causing the rubbing of the upper on the toes skin.

The Greek foot, also called model foot, is considered the most likable shape aesthetically speaking. Who has the greek foot can wear, longer than others, pointed shoes and with high heels footwear, because toes have enough space thereby they don’t overlap each other or shrink.

The name of Egyptian, Greek and Roman feet come apparently from the shape of the sails of their ancient vessers. To these shapes can be added, although less common, the germanic shape, characterized by the wide plant and the Celtic one, which is more slender and longer.

… and which category do you belong to?

Piede egizio, romano o greco..e voi a quale categoria appartenete?

Piedi

Non tutti possono indossare lo stesso paio di scarpe, questo perchè ognuno di noi ha una forma del piede caratteristica e un piede diverso dall’altro (il sinistro ha una dimensione e forma diversa rispetto al destro).
Generalmente i piedi possono essere classificati in tre tipologie differenti.

Il piede egizio è il più diffuso in Italia ed è caratterizzato da dita di lunghezza decrescente, dall’alluce al mignolo. Chi ha questa forma deve garantire un giusto spazio all’alluce e optare per calzature con una punta comoda, ma aderenti sul tallone.

Il piede romano è caratterizzato dalla parte anteriore leggermene tozza e larga. Le prime tre dita del piede sono della stessa lunghezza, mentre le altre tendono ad essere più piccole. Sono sconsigliate le scarpe a punta, le calzature troppo strette e in generale le scarpe con i tacchi alti, perché spingono in avanti l’avampiede, riducendo lo spazio in punta e causando lo sfregamento della tomaia sulla pelle delle dita.

Il piede greco, chiamato anche piede da modella, è il più gradevole dal punto di vista estetico. Chi ha il piede greco può permettersi di indossare, più a lungo di altri, calzature estreme cioè a punta stretta e con i tacchi alti, perché le dita hanno sufficiente spazio per disporsi senza accavallarsi tra loro o senza contrarsi a martello.

La denominazione di piede egizio, greco e romano pare derivi dalla forma delle vele delle loro antiche imbarcazioni. Ad esse si possono aggiungere, seppur meno comuni, anche la forma germanica, caratterizzata dalla pianta larga e celtica che al contrario presenta una forma più esile ed allungata.

e voi… a quale categoria appartenete?